Carrello vuoto

  • I TAPPETI ANTICHI...

    sono tutti manufatti annodati e antecedenti alla prima Guerra Mondiale

  • TAPPETI ANTICHI ORISTANO

    Servizio di vendita, lavaggio e sanificazione tappeti antichi e moderni


    Samadi tappeti propone, nel proprio show room, diversi tappeti antichi ad Oristano, ritrovati e selezionati nel corso degli anni tra proposte di origine prettamente persiana ma anche russa e caucasica. L’azienda dispone anche di alcuni pezzi rari dell’800 e del ‘700, realizzati rigorosamente a mano.


    Vengono definiti tappeti antichi tutti i manufatti annodati e antecedenti alla prima Guerra Mondiale. Di solito sono caratterizzati dall’uso di una materia prima grezza, ovvero lane filate a mano e tinte attraverso l’uso di coloranti vegetali, minerali o animali a seconda dei colori desiderati. In alcuni casi particolari, per alcuni colori specifici, sono state usate le prime tipologie di tinte all’anilina con il desiderio di impreziosire il tappeto con colori di particolare effetto. Per quanto riguarda i manufatti dei periodi successivi, che possiamo considerare come tappeti vecchi, l’uso dei colori a base di anilina è più presente, data l’evoluzione in campo tessile. Riguardo ai particolari tappeti persiani di Saruk, annodati e colorati con colori vegetali fino al 1930, bisogna tenere conto che vengono collocati eccezionalmente tra i tappeti antichi e sono considerati come tali. Sono quasi sempre considerati antichi tutti i tappeti persiani annodati fino al 1883, data particolare, considerata come importante indicatore nella produzione dei tappeti perché anno di insediamento, a Sultanabad, della ditta tessile Zigler. Si tratta di un periodo particolarmente fiorente per l’artigianato tessile locale, che ha prodotto pezzi di estrema finezza e valore, grazie all’utilizzo di lane pregiate e disegni particolarmente dettagliati, come è possibile rilevare nelle opere di Mothascem (a Kashan), di Hajji Jalili (a Tabriz o di Ahmad a Isfahan. Tra le manifatture caucasiche invece sono particolarmente noti gli Heriz dell’Armenia.


    I tappeti persiani sono considerati i tappeti per antonomasia e si tratta infatti della tipologia di manufatti artigianali più nota ed apprezzata al mondo. Per quanto riguarda le diverse tipologie, i tappeti sono classificati in base alla zona di annodatura e possono essere divisi in:


    - Tappeti dell’Iran Settentrionale: Semnam, Kelardasht, Teheran.


    - Tappeti dell’Iran Occidentale: Sultanabad, Lillian, mahal, Saruk.


    - Tappeti dell’Iran Centrale: Isfahan, Kashan.


    - Tappeti dell’Iran Meridionale: tappeti annodati dai popoli Kaskai, Afsciari, Kamseh e tappeti Kirman e Shiraz.


    - Tappeti dell’Iran Orientale e della zona del Khorassan: Mashad, Dorosh, Muskabad e Birjand.


    - Tappeti dell’Azerbaijan iraniano: Heriz, Bakshaish, Karadjeh, Tabriz, Meshkin, Ardebil, Sarab.


    Se, invece, prendiamo in considerazione le popolazioni che annodano i tappeti possiamo distinguere i tappeti in persiani curdi, tappeti delle popolazioni nomadi Afshari, Khamseh e Qashqai ed i tappeti del grande gruppo Bakhtiari. Riguardo, invece, al disegno del tappeto possiamo distinguere i tappeti da preghiera (dove quasi sempre è presente la Mihrab, ovvero la classica nicchia nel muro delle moschee, orientata verso la Mecca), i tappeti con l’albero della vita, che rappresenta l’axis mundi (termine che indica, nella storia delle religioni, la nozione di ‘asse dell’universo’), i tappeti a medaglione centrale o i tappeti con un disegno modulare infinito. Ci sono poi alcuni rari tappeti con disegni di caccia e disegni Moharramat, tipiche bordature formate da sottili cornici puntate. La Samadi è in grado di consigliare al meglio la propria clientela riguardo alle diverse tipologie di tappeti antichi ad Oristano. Un servizio mirato, caratterizzato da competenza e serietà.